Programma televisivo
Carla Lonzi, Abitare il cielo
Vuoti di memoria


2002

Carla Lonzi, scrittrice e critica d'arte, si è contraddistinta per il suo impegno nel nascente movimento femminista.


Vuoti di memoria

Loredana Rotondo



Giuliana Mancini


Gianna Mazzini



Carla Lonzi, scrittrice e critica d'arte, si è contraddistinta per il suo impegno nel nascente movimento femminista. Iscritta dal 1954 al Partito Comunista Italiano, svolge un’attività di critica d’arte, sia presso la galleria d’arte Notizie di Torino, sia in riviste come Marcatrè. Nel 1969 pubblica un libro di interviste intitolato Autoritratto, che risente della generale atmosfera di contestazione e rifiuto dei modelli sociali dominanti. Per combattere il maschilismo imperante della società italiana, fonda il gruppo Rivolta Femminile e una piccola casa editrice ad esso collegata, presso la quale  pubblica due libri (Sputiamo su Hegel del 1970 e La donna clitoridea e la donna vaginale del 1971). Con Carla Accardi ed Elvira Banotti elabora il Manifesto di Rivolta femminile, incentrato sulla rivendicazione della differenza sessuale, la critica verso l'istituto del matrimonio, il riconoscimento del lavoro delle donne come lavoro produttivo, la rivendicazione di una sessualità autonoma svincolata dalle richieste maschili.