Interviste lezioni
David Pears
Wittgenstein
Versione integrale dell'intervista-lezione
Roma, Istituto Nazionale di Sanità
21/11/1989

Pears indica nell'abbandono della teoria speculare del linguaggio il tratto determinante delle Ricerche filosofiche rispetto al Tractatus.


Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche - un progetto di Renato Parascandolo

Mario De Caro

Maria Teresa de Vito



Fiorinda Li Vigni - Gregory Shore

Pears indica nell'abbandono della teoria speculare del linguaggio il tratto determinante delle Ricerche filosofiche rispetto al Tractatus. Questo cambiamento di prospettiva porta il filosofo a elaborare una diversa teoria del significato, non più come analisi, ma come uso della parola. Il gioco linguistico è definito da Pears come una parte del linguaggio usato nella vita, mentre per «forma di vita» si intende una pratica nella quale il linguaggio ha un ruolo speciale da giocare. Per quanto riguarda il linguaggio privato, questo viene criticato da Wittgenstein perché separa il linguaggio dalla contingenza, e quindi nega la necessaria connessione tra la mente e il mondo esterno. All'idea che il linguaggio implichi un'attività è collegata la nozione di regola d'uso. Secondo Pears infine il tentativo di rendere concrete questioni filosofiche astratte accomuna il Wittgenstein delle Ricerche filosofiche ad alcuni motivi di Essere e tempo di Heidegger.


Francese