Intervista lezione
Nicolas Tertulian
Heidegger e il nazismo
Versione integrale dell'intervista-lezione
Parigi
06/12/1988

Tertulian parla approfonditamente delle pubblicazioni e delle testimonianze degli ultimi quindici anni sull' impegno filosofico politico di M. Heidegger a favore del nazional socialismo, citando in particolare K.Jaspers, K.Lowith, V.Farias, E.Fischer, L.Landgrebe, H.Arendt, H.Ott e il quotidiano Le Monde.


Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche - un progetto di Renato Parascandolo

Renato Parascandolo

Vittorio Rizzo



Francesco Fanelli

N.Tertulian parla approfonditamente delle pubblicazioni e delle testimonianze degli ultimi quindici anni sull' impegno filosofico politico di M. Heidegger a favore del nazional socialismo, citando in particolare K.Jaspers, K.Lowith, V.Farias, E.Fischer, L.Landgrebe, H.Arendt, H.Ott e il quotidiano Le Monde; esamina poi i corsi di M. Heidegger negli anni del nazismo, per evidenziarne gli aspetti filosofici in rapporto a quelli politici nei confronti degli eventi storici del tempo, anche mediante altre testimonianze sul suo impegno politico. Infine per sottolineare i motivi di attualità del filosofo tedesco, rileva l'importanza di Essere e tempo e della Lettera sull'Umanesimo in particolare, e argomenta sulla concezione heideggeriana della "scienza" e della "verità" come "aletheia".

 

 


Francese