Programmi televisivi
Adam Smith
I maestri del pensiero economico


2001

Adam Smith (1723 -1790), filosofo ed economista scozzese,  è considerato il padre della scienza economica moderna. Questa prima puntata a lui dedicata si sofferma sugli aspetti filosofico-morali del suo pensiero.  


La fabbrica degli spilli

Maria Cristina Marcuzzo, Alessandro Roncaglia



Agata Costanzo, Oriana Fegatelli


Marco Bazzi



Adam Smith (1723 -1790), filosofo ed economista scozzese,  è considerato il padre della scienza economica moderna. Data l’ importanza e la complessità del suo pensiero La fabbrica degli spilli – la serie televisiva dedicata ai grandi maestri dell'economia – gli dedica due puntate: la prima si occupa  della fase più propriamente “filosofica” della sua biografia intellettuale, quella che precede l’ Indagine sulla natura e le cause della ricchezza delle nazioni (1776). Gli autori della puntata, infatti, mettono in evidenza come Smith approdi all’economia politica attraverso la filosofia morale. Nella Teoria dei sentimenti morali (1759), che risente ampiamente della frequentazione di Hutcheson e di Hume, Smith sostiene che il  principio fondamentale della vita morale sia il «sentimento della simpatia»: gli uomini sono naturalmente portati a giudicare positivamente le azioni che contribuiscono non solo all’utile individuale ma anche all’utile del maggior numero delle persone. Ciascuno di noi ha infatti ha dentro di sé una sorta di «spettatore imparziale» che gli consente di valutare le sue azioni con gli occhi degli altri, in base quindi all'utilità che esse presentano non solo per la sua persona, ma alla per l’intera società. La stessa coscienza morale, per Smith, scaturisce dal rapporto simpatetico che l'uomo ha con gli altri uomini.  Il principio del liberismo economico- che Smith esporrà nelle opere successive - trova dunque una preliminare fondazione filosofico- morale: la felicità di ognuno è possibile soltanto attraverso la realizzazione del bene degli altri. Questo stesso principio “simpatetico” guiderà  l'analisi dei processi socio-economici che Smith compierà nel suo capolavoro, l' Indagine sulla natura e le cause della ricchezza delle nazioni. Alessandro Roncaglia, nel corso della puntata, sottolinea l’importante contributo che Smith ha dato, soprattutto nella prima fase del suo pensiero, all’Illuminismo scozzese e al movimento illuministico europeo in generale.
 


italiano